Pochi LEADER l’hanno scoperto

//Pochi LEADER l’hanno scoperto

Pochi LEADER l’hanno scoperto

Le persone che possono dirsi realizzate sanno che la vita professionale e personale è un’esperienza formativa senza fine.

C’è sempre qualcosa da imparare, un livello superiore da raggiungere, uno scalino verso la vetta da percorrere.

È un viaggio di emozioni verso la realizzazione e talvolta, impariamo come percorrere il viaggio con lezioni difficili da digerire. Ingoiamo il rospo ma non rinunciamo mai ad essere qualcosa di meglio di ciò che siamo, ognuno con i propri ritmi e tempi.

Continuiamo a lottare per evolverci e così facendo formiamo il nostro carattere e tanto più hai materiale a disposizione nella tua individualità, tanto più avrai da offrire e da dare nella tua espressione individuale.

Ho voluto usare il verbo “lottare”, sinonimo di competere ma tu non devi combattere con nessuno, ti devi occupare di te e della tua partita. Cosa vuol dire?

Niente cambia, se prima non sei tu a cambiare.

È come una partita a tennis, in cui due avversari giocano rispettando regole condivise a monte e alla fine ne rimane uno.

Ogni sport è così, anche se prendi in considerazione quelli di squadra.

Nel moderno business, dobbiamo riprendere in mano il nostro potere personale che si manifesta sotto forma di creatività.

Essere creativi sembra diventato un imperativo del nostro tempo ma a ben guardare, tutto si esprime in modi predefiniti da una società sempre più impersonale e uniformata che ci fa sentire costantemente inadeguati. E quindi costretti a lottare.

Più lottiamo, più fatichiamo, più sforziamo, più ci stanchiamo, più non ne veniamo fuori. Resistere non è persistere.

In realtà per citare lo psicologo Raffaele Morelli – “…la creatività è l’attitudine a rendere incerto ciò che è noto, a scoprire il ridicolo dove tutto appare serio, a mettere in discussione ciò che viene considerato ovvio e scontato, a discernere l’essenziale. Di fronte all’imprevisto rappresenta la terza possibilità: una soluzione adattativa che non è né rassegnazione passiva, né aggressività ostile”.

È meglio non opporre resistenza a l’incertezza che caratterizza la nostra epoca, perché come ti ho detto in precedenza ciò che resiste persiste.

Infatti, ritengo vada accolta in sintonia con l’ambiente circostante, per vedere in modo creativo e con occhi diversi i punti di vista freschi e svegli sul presente.

È qua che si bloccano o migliorano i tuoi risultati. D’altronde, ogni risultato è il terminale di una serie di decisioni che hai preso consapevolmente o no.

Per imprenditori, titolari, manager, dirigenti, direttori e per tutti coloro che ogni giorno devono guidare e motivare collaboratori o dipendenti per raggiungere con successo obiettivi importanti abbiamo creato il workshop gratuito “Dritti alla Meta: Il Carisma in Azienda”

Prenota il tuo posto: http://loriscomisso.it/condurre-un-impresa/ ci sono ancora 50 posti disponibili.

Grazie e Buona Giornata.

Loris Comisso

2018-06-12T12:01:51+00:00 giovedì 22 marzo, 2018|Categories: Articoli|0 Commenti

Scrivi un commento