Il DILEMMA del Capo: Manipolare o Persuadere?

//Il DILEMMA del Capo: Manipolare o Persuadere?

Il DILEMMA del Capo: Manipolare o Persuadere?

Facciamo chiarezza su Manipolazioni e Persuasioni anche per portare luce alle sciocchezze, che ogni giorno ascolto, vedo e leggo in merito a questo argomento. Inesattezze che spesso fuoriescono dalla bocca di improvvisati cugini di Giucas Casella, che tentano di ipnotizzare al loro volere le persone.

Manipolare, vuol dire manovrare, adulterare, alterare, contraffare e modificare.

Hai presente quando sei in cucina e a disposizione hai farina, acqua e lievito?

Hai presente quando prepari un impasto, modificando con le tue mani la natura degli ingredienti che hai a disposizione?

Con la creazione di quell’impasto, hai creato qualcosa che è completamente diverso dagli ingredienti originali. Ci sono anche quei ingredienti ma, è un’altra cosa.

Così come succede anche in società quando con la MANIPOLAZIONE delle informazioni o delle notizie si ritoccano parzialmente o completamente i fatti, l’interpretazione degli stessi e di conseguenza la natura di ciò che accade.

La manipolazione è anche uno strumento nelle mani di chi detiene il potere ed è stata usata, viene usata e sarà usata per condizionare le persone. Un potere responsabile che spesso farnetica.

Non è necessariamente utilizzata solo a scopi “punitivi” o per mascherare complotti con secondi fini. Questo è quello che si pensa per la maggior parte delle volte come effetto dei Social Media (non che i Media tradizionali non ne siano esenti), dove negli ultimi anni siamo arrivati anche alla creazione di notizie infondate “Fake News”, per manipolare il pensiero di coloro che leggono, le masse.

Nel film con Roberto Benigni “La vita è bella” c’è un esempio produttivo di Manipolazione a fin di bene nei confronti di un bambino. Trovo geniale la manipolazione che fa vedere al bambino al posto di un campo di concentramento un gioco.

Questo è lo scopo della comunicazione, nel senso vasto e completo della parola. La COMUNICAZIONE, un Leader la sa usare per scopi propositivi e molto più nobili.

Comunicare, per chi gestisce altre persone, vuole dire in effetti mettere in comune messaggi, sensazioni, pensieri, opinioni, sentimenti e informazioni.

La comunicazione può avere una valenza informativa o essere usata a scopi formativi, persuasivi e o di convincimento oltre che, come abbiamo visto sopra, essere manipolativa.

Spesso però queste diverse modalità di comunicazione (cioè la persuasione, il convincimento e la manipolazione) possono essere associate tra di loro e avere nel contesto la stessa valenza e significato.

Capita, in qualità di Leader, dover indurre ad agire o pensare in una certa direzione o condurre i collaboratori verso un determinato cambiamento, aiutandolo a vedere una situazione da un altro punto di vista.

Ristrutturare la realtà percepita, far vedere un altro punto di vista (come nel film “L’Attimo Fuggente”), migliorare la motivazione di colui che sta di fronte. Più utile in questo caso è un linguaggio performativo, in questo caso si parla di PERSUASIONE:

L’etimologia della parola “Persuadere” ci dice che consiste nel “Condurre soavemente a sé l’interlocutore, passando attraverso la sua mente e il suo modo di pensare e di ragionare”

Anche se, come definizione, la trovo limitata in quanto sembra un mero esercizio mentale. In realtà è più che altro una questione emotiva prima ancora che razionale.

Per persuadere, bisogna capire la persona e colpirla non solo attraverso argomentazioni logiche e razionali, ma anche suscitando sensazioni grazie all’uso sapiente del linguaggio analogico e metaforico: solo allora la comunicazione raggiunge il proprio obiettivo, che è il cambiamento. Diventa una Comunicazione Provocautrice.

La realizzazione di un’impresa nasce da un sogno e dalla determinazione e capacità di chi ha creato questo progetto prima nella sua mente e poi nella realtà. Un’iniziativa non semplice, ma se a guidare l’imprenditore sono il talento, la creatività e la visione, anche i traguardi più difficili diventano possibili.

Queste potenzialità sono in ognuno di noi e partecipando a questo talk-show scoprirete come individuarle e renderle parte integrante della vostra vita per raggiungere grandi obiettivi.

LEGGI quali sono gli ospiti, oltre a Pupi Avati, di quest’anno dell’unico Talk Show Educativo, personalità di grande successo: http://loriscomisso.it/workshop/condurre-un-impresa/

Grazie e Buona Giornata.

Loris Comisso

 

 

Scrivi un commento